#instahub

images and videos

Designed by renowned architect Frank Lloyd Wright, the dynamic and circular
architecture of the @Guggenheim museum continues to draw in local and international
awe. 📷 @Postcardfront
citizen360nyc

Designed by renowned architect Frank Lloyd Wright, the dynamic and circular
architecture of the @Guggenheim museum continues to draw in local and international
awe. 📷 @Postcardfront

💬 1Normal
At Solomon R. Guggenheim Museum

Zimbabwe 2016. Mentre io pulivo la recinzione dalle sue microcacche, lui mi gironzolava intorno.
ViaggiaconB

Zimbabwe 2016. Mentre io pulivo la recinzione dalle sue microcacche, lui mi gironzolava intorno.

💬 1Normal
At African Impact - Antelope Park

“E’ una lacrima di marmo poggiata sulla guancia del tempo”. Tagore
Taj Mahal, “Palazzo della Corona”, rientra nelle sette meraviglie del mondo.
Il Taj Mahal si trova sulle rive del fiume Yamuna, ad Agra, India Settentrionale. Fu costruito dal quinto imperatore Mughal , Shah Jahan, nel 1631 in memoria della sua seconda moglie, Mumtaz Mahal, che era una principessa originaria della Persia. Mumtaz Mahal mori‘ mentre accompagnava suo marito a Behrampur, durante una campagna per schiacciare una ribellione. Aveva appena dato alla luce il loro quattordicesimo figlio. La sua morte fu un vera tragedia per l’imperatore, al punto che i suoi capelli e la sua barba nel giro di pochi mesi diventarono completamente bianchi per il dolore.
Mentre Mumtaz Mahal era ancora in vita, aveva chiesto all’imperatore di farle quattro promesse nel caso in cui fosse morta prima di lui. Per prima promessa gli chiese di costruire il Taj; la seconda era che si sarebbe dovuto sposare di nuovo per dare una nuova mamma ai loro figli; la terza promessa era che sarebbe sempre stato buono e comprensivo con i loro figli; e la quarta, che avrebbe sempre visitato la sua tomba nell’anniversario della sua morte.
La costruzione del Taj Mahal iniziò nel 1631 ed venne completata in 22 anni. Probabilmente furono più di mille gli elefanti utilizzati per trascinare i pesantissimi marmi e, leggenda vuole,  che a tutti i lavoratori impegnati nella titanica impresa furono amputate le mani al termine della costruzione. Perché Shah Jahan voleva che l’opera, non perfettibile, non fosse mai più ripetuta.
Il Taj sorge su una base di pietra arenaria rossa sormontata da un’enorme terrazzo di marmo bianco sul quale si posa la famosa cupola affiancata dai quattro minareti affusolati. La cupola è fatta di marmo bianco, ma la sua posizione vicino al fiume fa si’ che un magico gioco di colori che cambiano durante le ore del giorno e a seconda delle stagioni, diano al Taj Mahal riflessi di colori che lo rendono unico ma sempre diverso. Come un gioiello, il Taj scintilla al chiaro di luna quando le pietre semi-preziose incastonate nel marmo bianco sul mausoleo principale afferrano il bagliore dei raggi della luna. Il Taj è ros
ViaggiaconB

“E’ una lacrima di marmo poggiata sulla guancia del tempo”. Tagore
Taj Mahal, “Palazzo della Corona”, rientra nelle sette meraviglie del mondo.
Il Taj Mahal si trova sulle rive del fiume Yamuna, ad Agra, India Settentrionale. Fu costruito dal quinto imperatore Mughal , Shah Jahan, nel 1631 in memoria della sua seconda moglie, Mumtaz Mahal, che era una principessa originaria della Persia. Mumtaz Mahal mori‘ mentre accompagnava suo marito a Behrampur, durante una campagna per schiacciare una ribellione. Aveva appena dato alla luce il loro quattordicesimo figlio. La sua morte fu un vera tragedia per l’imperatore, al punto che i suoi capelli e la sua barba nel giro di pochi mesi diventarono completamente bianchi per il dolore.
Mentre Mumtaz Mahal era ancora in vita, aveva chiesto all’imperatore di farle quattro promesse nel caso in cui fosse morta prima di lui. Per prima promessa gli chiese di costruire il Taj; la seconda era che si sarebbe dovuto sposare di nuovo per dare una nuova mamma ai loro figli; la terza promessa era che sarebbe sempre stato buono e comprensivo con i loro figli; e la quarta, che avrebbe sempre visitato la sua tomba nell’anniversario della sua morte.
La costruzione del Taj Mahal iniziò nel 1631 ed venne completata in 22 anni. Probabilmente furono più di mille gli elefanti utilizzati per trascinare i pesantissimi marmi e, leggenda vuole, che a tutti i lavoratori impegnati nella titanica impresa furono amputate le mani al termine della costruzione. Perché Shah Jahan voleva che l’opera, non perfettibile, non fosse mai più ripetuta.
Il Taj sorge su una base di pietra arenaria rossa sormontata da un’enorme terrazzo di marmo bianco sul quale si posa la famosa cupola affiancata dai quattro minareti affusolati. La cupola è fatta di marmo bianco, ma la sua posizione vicino al fiume fa si’ che un magico gioco di colori che cambiano durante le ore del giorno e a seconda delle stagioni, diano al Taj Mahal riflessi di colori che lo rendono unico ma sempre diverso. Come un gioiello, il Taj scintilla al chiaro di luna quando le pietre semi-preziose incastonate nel marmo bianco sul mausoleo principale afferrano il bagliore dei raggi della luna. Il Taj è ros

💬 2Juno
At Taj Mahal

I mille volti della Kumbh Mela. 
La Kumbh Mela è la più grande festa religiosa al mondo e si tratta di un pellegrinaggio Hindu nel quale i fedeli si ritrovano per immergersi in un fiume sacro.  Si celebra in quattro luoghi principali: Prayag, Haridwar, Ujjain, e Nashik. 
L'evento di maggior rilievo durante l'intero festival è l'abluzione rituale presso le rive del fiume sacro: il Gange a Haridwar, il Godavari a Nasik, lo Shipra a Ujjain ed il Sangam ad Allahabad. 
Gli indù credono che, immergendosi nelle acque sacre il giorno più propizio della luna nuova, sia loro stessi che i propri antenati saranno assolti dai peccati, terminando così il ciclo delle rinascite.
Questa antica festa indiana è un incontro di menti mistiche, che porta santoni indù ad incontrarsi per discutere la loro fede e diffondere informazioni sulla loro religione.
ViaggiaconB

I mille volti della Kumbh Mela.
La Kumbh Mela è la più grande festa religiosa al mondo e si tratta di un pellegrinaggio Hindu nel quale i fedeli si ritrovano per immergersi in un fiume sacro. Si celebra in quattro luoghi principali: Prayag, Haridwar, Ujjain, e Nashik.
L'evento di maggior rilievo durante l'intero festival è l'abluzione rituale presso le rive del fiume sacro: il Gange a Haridwar, il Godavari a Nasik, lo Shipra a Ujjain ed il Sangam ad Allahabad.
Gli indù credono che, immergendosi nelle acque sacre il giorno più propizio della luna nuova, sia loro stessi che i propri antenati saranno assolti dai peccati, terminando così il ciclo delle rinascite.
Questa antica festa indiana è un incontro di menti mistiche, che porta santoni indù ad incontrarsi per discutere la loro fede e diffondere informazioni sulla loro religione.

💬 1Normal

Tamir_Saidoff

💬 1Clarendon

Might be in Europe but still gotta post some fresh ocean photos for you!
Joseph Shaw

Might be in Europe but still gotta post some fresh ocean photos for you!

💬 2Normal

next